Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Lancio di bombe carta allo stadio, ammenda di 1500 euro al Pescara

Nel frattempo la squadra di Colombo è tornata ad allenarsi per il match contro la Virtus Francavilla (mercoledì ore 21:00 allo stadio Giovanni Paolo II)

Condividi su:

All'indomani del match perso contro il Catanzaro, il Giudice Sportivo ha inflitto un'ammenda di 1500 euro al Pescara, si legge nel comunicato, per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori posizionati in Curva Nord, integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti nell’aver lanciato e fatto esplodere all’interno del recinto di gioco tre bombe carta di elevata potenza rispettivamente al 1° e 3° minuto del primo tempo, senza provocare danni a cose o persone.

Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2, 25 e 26 C.G.S., valutate le modalità complessive dei fatti e che non si sono verificate conseguenze dannose e considerati i modelli organizzativi adottati ex art. 29 C.G.S. (r. proc. fed., r. c.c.). 

Questa mattina i ragazzi del tecnico Alberto Colombo sono tornati ad allenarsi presso lo stadio Comunale di Silvi in vista del turno infrasettimanale contro la Virtus Francavilla, in programma mercoledì 30 novembre alle ore 21:00 presso lo Stadio Giovanni Paolo II. 

Condividi su:

Seguici su Facebook