Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Basket, Pescara sconfitto a Vasto

Si interrompe a quattro la striscia di vittorie consecutive

Condividi su:

Sconfitta sul filo di lana per la Pescara Basket nel big match di Vasto, con i padroni di casa dell'ex biancazzurro Simas Raupys che si impongono di una sola lunghezza al termine di una partita di elevato livello di intensità ed agonismo, con le due squadre che si sono sfidate a viso apertissimo e confermando di poter recitare un ruolo importante in questo campionato.

Partono fortissimo i biancazzurri, che si portano sul 2-14 dopo tre minuti di gioco grazie alle iniziative vincenti di Capitanelli, Fasciocco, Del Sole e Caridà, con i padroni di casa che però non demordono e con i canestri di Peluso tornano fino al 12-16 al 7' minuto, prima che un buon impatto di Di Diomede consenta ai pescaresi di chiudere la frazione inaugurale sul 21-28.

Avvio di seconda frazione ancora favorevole ai biancazzurri (27-36 al 14') ma Vasto reagisce e con Di Tizio e Mirone recupera lo svantaggio e mette il naso avanti sul 44-40 al 19' minuto, prima di rientrare negli spogliatoi per l'intervallo lungo sul 45-42.

La ripresa inizia con un allungo dei padroni di casa (53-46 al 25'), con i biancazzurri che non riescono a trovare soluzioni efficaci in fase offensiva, sbagliando anche diversi tiri ben costruiti. Rupil e compagni ne approfittano e volano sul 57-46 al 27' minuto, prima che alcune realizzazioni di Caridà e Di Diomede riportassero i pescaresi a -5 sul 59-54  allo scadere della terza frazione.

In apertura di ultimo quarto succede di tutto, con Murolo e Caridà mandati anzitempo sotto la doccia per doppio fallo tecnico e Di Diomede fuori causa per raggiunto limite di falli. I toni agonistici della gara salgono, pur rimanendo sempre entro i limiti della correttezza tra i giocatori in campo, con Vasto che prova più volte a chiudere i giochi, senza però fare i conto con il cuore dei ragazzi di coach Vanoncini, che pur privi del loro leader offensivo tengono aperta la contesa fino alla sirena finale: si entra nell'ultimo minuto sul 71-69, con Masciopinto che, a 13 secondi dalla conclusione, fa 1/2 dalla lunetta (71-70) e Rupil che, successivamente, perde palla. Mancano 5 secondi e la Pescara Basket ha l'ultimo possesso, ma Capitanelli non riesce ad insaccare la tripla che avrebbe regalato un grandissimo successo ai suoi, con Vasto che quindi può festeggiare il primo successo casalingo stagionale e salire a quota otto punto in classifica, agganciando al terzo posto proprio Pescara Basket ed Unibasket Lanciano

Prossimo turno per i biancazzurri domenica 28 Novembre nuovamente in trasferta sul campo dell'Air Basket Termoli.

VASTO BASKET-PESCARA BASKET 71-70 (21-28; 45-42; 59-54)

VASTO: Flocco 2, Marino 6, Di Tizio 9, Ierbs 2, Iezzi n.e., Murolo 6, Rupil 15, Raupys 8, Peluso 13, Mirone 10. Coach: Di Salvatore.

PESCARA: Caridà 20, Di Diomede 10, Masciopinto 9, Pucci 4, Del Principe n.e., Perella n.e., Capitanelli 11, Del Sole 2, Seye n.e., Fasciocco 8, Traorè n.e., Grosso 6. Coach: Vanoncini.

Arbitri: Martini di Mosciano Sant'Angelo (TE) e Servillo di Termoli (CB).

Usciti per cinque falli: Di Diomede

Falli tecnici a Murolo al 15' ed al 32', alla panchina della Pescara Basket al 18', a Caridà al 19' ed al 33' e a Di Diomede al 32'.

Espulsi Murolo e Caridà per doppio fallo tecnico.

Condividi su:

Seguici su Facebook