Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

A Montesilvano 300 studenti alla Festa dell'Unità Nazionale delle Forze Armate

L'evento si è svolto al Pala Dean Martin

Condividi su:

Trecento studenti hanno preso parte al Villaggio degli Eroi allestito con i rappresentanti dei Corpi di Sicurezza e con le Associazioni Volontarie di Soccorso, che schierati sul piazzale antistante il Pala Dean Martin, hanno mostrato il loro lavoro e lo hanno raccontato ai ragazzi e alla cittadinanza. 

Hanno preso parte alla bellissima mattinata i mezzi e reparti di tutti i tipi, dagli artificieri alle unità cinofile, dalle autopompe dei Vigili del Fuoco alla Lamborghini della Polizia di Stato e tanto altro ancora. Alle ore 12:00 il sindaco De Martinis ha deposto la corona al monumento dei caduti alla presenza del prefetto Giancarlo Di Vincenzo e del questore Luigi Liguori.

"Mi piace rimarcare quanto il "Villaggio degli Eroi" di Montesilvano, che da alcuni anni viene allestito qui dinanzi al Pala Dean Martin in occasione della Festa Nazionale del 4 Novembre, "Festa dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate" è diventata per la nostra Città una bella consuetudine che permette l'incontro, amichevole e informale, tra i cittadini e chi ogni giorno lavora, spesso in maniera rischiosa e con sprezzo del pericolo, per la loro sicurezza e benessere – afferma il sindaco Ottavio De Martinis - . Una modalità di festeggiare il 4 Novembre che qualche anno fa ci sembrò il modo migliore per celebrare le forze armate, di pubblica sicurezza e di soccorso cui questa ricorrenza è dedicata. Già dal primo anno coinvolgemmo in maniera particolare gli studenti delle scuole cittadine e dei comuni limitrofi. 

Questo perché penso che permettere ai cittadini di domani di conoscere meglio e familiarizzare da subito con chi porta una divisa, sia il modo migliore per introdurre i giovani nella comunità nazionale di cui faranno parte da adulti. Farli sentire fin da bambini e ragazzi parte di quell'Italia solidale, onesta e laboriosa che deve trovare sempre più spazio, non può che aiutare un domani a costruire una società migliore. Ringrazio il prefetto e il questore, i dirigenti scolastici e i docenti, che ancora una volta hanno raccolto il nostro invito e, quest'anno, più che mai hanno condotto qui tantissimi ragazzi. 

La mia riconoscenza a tutti gli uomini delle Forze, delle Armi e dei Corpi che hanno voluto condividere con Montesilvano questa mattinata di Festa. Sono grato all'Esercito Italiano, ai Carabinieri e ai Carabinieri Forestali con il Reparto della Biodiversità, alla Polizia di Stato, ai Vigili del Fuoco, alla Capitaneria di Porto, alla Guardia di Finanza, alla Polizia Penitenziaria, alla Polizia Locale, alle associazioni volontarie di soccorso: Croce Rossa, Misericordia e Protezione Civile e alle Associazioni Combattentisti collegate a questi corpi".


 

Condividi su:

Seguici su Facebook