Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Protezione Civile Abruzzo: azione integrata contro allarme incendi a Roma

Condividi su:

A seguito della richiesta dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile della Regione Lazio (allegata), oggi alle ore 15:30 la Sala Operativa Unificata Permanente (SOUP) della Protezione Civile Abruzzo ha inviato l’elicottero C.F.S. (Comando Forestale) in convenzione A.I.B. (Anti Incendio Boschivo) per attività emergenziali sulla città di Roma dove sono insorti vari incendi di interfaccia che potrebbero interessare strutture ed infrastrutture del luogo.

«La "Protezione Civile" - interviene il Sottosegretario alla Presidenza con delega al ramo Mario Mazzocca - è l’insieme delle attività messe in campo per tutelare l’integrità della vita, i beni, gli insediamenti e l’ambiente dai danni o dal pericolo di danni che derivano dalle calamità: soccorso delle popolazioni colpite; contrasto e superamento dell’emergenza; previsione, prevenzione e mitigazione dei rischi. Non è un compito assegnato a una singola entità amministrativa, ma è una funzione attribuita a un sistema complesso: il Servizio Nazionale della Protezione Civile con le sue componenti (Regioni, Province Autonome, Comuni) e le strutture operative (VV.F, Forze Armate e di Polizia, CFS, Comunità scientifica, Servizio Sanitario Nazionale, organizzazioni di volontariato)».

«Il Servizio Nazionale – continua il Sottosegretario – opera a livello centrale, regionale e locale. La prima risposta all’emergenza, qualunque sia la natura e l’estensione dell’evento, deve essere garantita a livello locale; quando però l’evento non può essere fronteggiato con i mezzi a disposizione, come nel caso della Regione Lazio, si mobilitano i livelli superiori e paralleli attraverso un’azione integrata e coordinata. L’intero sistema è basato sul principio di sussidiarietà, un principio a cui l’Abruzzo ha risposto con tempestività ed immediatezza».

Condividi su:

Seguici su Facebook