Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Pescara #pensainverde, al via incontri pubblici e campagna di informazione per manutenzione del verde

Condividi su:

L'assessore al Verde e alla Partecipazione Laura Di Pietro, convoca per giornate di mercoledì 24 e giovedì 25 agosto i primi 5 appuntamenti sul territorio con i cittadini delle zone: via Rigopiano (24 agosto presso Ina Casa ore 17); via Vespucci (24 agosto presso la chiesa ore 19,30), via del Santuario (25 agosto presso i Gesuiti ore 18), viale Kennedy (piazza San Francesco ore 19,30), via Scarfoglio/via Silone (25 agosto area Stella Maris ore 21,30). Venerdì 26, invece, in mattinata, l'incontro in Sala Giunta con le associazioni ambientaliste del "Green table". Si tratta di appuntamenti voluti dall'Amministrazione che aprono un cammino di condivisione sul tema del rispetto del verde pubblico, rilevante patrimonio  della città e la tutela della sicurezza del cittadino. Nei giorni scorsi, infatti, i residenti delle zone interessate hanno ricevuto a casa una lettera di invito agli incontri pubblici, per dare informazioni, dati e notizie a tutta la cittadinanza e agli altri soggetti interessati a partecipare. 

"Dialogo e ascolto: sono queste le parole d'ordine del nuovo progetto Pescara #PENSAINVERDE - afferma l'Assessore Laura Di Pietro - Come Amministrazione comunale è nostro compito ascoltare le esigenze dei cittadini anche in relazione al loro desiderio di avere una città che tuteli ogni tipo di area o soggetto verde presente: parchi, alberi e aiuole. Allo stesso modo però, tra le nostre priorità, rientra quella della tutela della sicurezza dei cittadini, che si sostanzia da un lato in attività di analisi e monitoraggio della situazione, dall'altro nell'adozione di decisioni che possano prevenire situazioni pericolose".

Il progetto si compone di quattro fasi: 

  1. campagna di informazione, rivolta direttamente ai cittadini, sullo stato di salute degli alberi presenti in città realizzata sulla base di una precedente attività di analisi, monitoraggio e studio dei pericoli; 
  2. attività di messa in sicurezza delle strade interessate con il taglio degli alberi pericolosi come emerso dalla Relazione Fitostatica commissionata dal Comune al Dottor Rabottini; 
  3. ripiantumazione degli alberi nelle aree riservate ai tagli nel rispetto degli spazi che a questi vanno dedicati per una crescita ottimale;
  4. attività di sensibilizzazione sul territorio e coinvolgimento della cittadinanza.

Lo studio realizzato e le azioni che l'Amministrazione comunale metterà in campo sono dovute a tre ragioni fondamentali: prima di tutto le mancate cure colturali che si sono protratte nel tempo, l'aver piantato le piante troppo vicine le une alle altre, cosa che ha determinato la loro struttura inclinata, e infine la crescita delle radici al di sopra del manto stradale, determinata dalle condizioni di asfissia nelle quali sono state costrette a vivere e crescere.

"Abbiamo voluto questa nuova azione e un nuovo progetto perché poniamo al primo posto sia la tutela del cittadino sia quella del verde pubblico – sottolinea il Sindaco Marco Alessandrini – Agiremo combinando all'azione di taglio quella di ripiantumazione condivisa con i cittadini, per creare un progetto nuovo che abbia come prospettiva la manutenzione e il rispetto delle aree verdi e passi attraverso l'informazione e la sensibilizzazione dei cittadini stessi. Le azioni di monitoraggio e controllo di oggi sono necessarie in una città come Pescara che ha un enorme patrimonio arboreo e sconta un passato in cui poco si è programmato ai fini della cura e della manutenzione dello stesso".  

Condividi su:

Seguici su Facebook