Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Presentato lo spettacolo teatrale Haia in aiuto dell'associazione Marco Di Martino Onlus

Condividi su:

Si svolgerà venerdì 22 aprile alle 21 presso l'auditorium Flaiano il concerto evento Haia, inno afro jazz alla vita. Si tratta di un appuntamento a cura della Onlus Marco Di Martino, con il patrocinio del Comune di Pescara e servirà a raccogliere fondi da destinare all'orfanotrofio "Casa Marco" di Naboda, in Togo. Stamane  la presentazione con il sindaco Marco Alessandrini, i rappresentanti dell'associazione Marco Di Martino Onlus, il consigliere Tonino Natarelli e Marco Fumo, organizzatore dello spettacolo.

 

"Quando la solidarietà ha la musica come strumento è sempre bellissimo – così il sindaco Marco Alessandrini - siamo curiosi di capire come si potranno omaggiare artisti come De Andrè e Bob Marley attraverso in chiave africana. I tempi sono difficili e credo che e la musica sia sempre un ottimo strumento per aggregare e sensibilizzare ai grandi temi".

 

"Si tratta di un'iniziativa nata per la buona volontà di Marco Fumo e con l'ausilio dell'associazione Di Martino – afferma il consigliere Tonino Natarelli a nome dell'associazione – Il fine è quello di dare un contributo importante per l'orfanotrofio che l'associazione ha in Togo. Prevalentemente si lavora in Angola, dove vanno avanti grossi progetti, fra cui uno in sinergia con l'istituto zooprofilattico di Teramo per la mappatura dei bovini di importo pari a circa 30 milioni di dollari. Oggi la struttura ospita 50 bambini. Li segue fino all'adolescenza e cerca di inserirli nel mondo del lavoro, provvedendo anche alla formazione professionale".

 

"Arsene Duevi ha formato un coro di italiani trasformandolo in un vero e proprio coro africano – spiega Marco Fumo – Lui è in Italia ma ha mantenuto le sue tradizioni e si è anche accostato alla musica che ha trovato qui. Assisteremo a versioni speciali di Bob Marley e De Andrè, ma anche jazz che segna l'avvicinamento fra varie culture e il progetto è arrivato ad hoc perché il disco è stato concluso il mese scorso e il progetto comincerà a girare. A proposito di jazz ci sarà anche il nostro Piero Delle Monache, un tassello importante per la serata, saprà un ospite speciale per dare il suo contributo con la sua musica alla causa".

Condividi su:

Seguici su Facebook